Menu
Ferrari in versione Challenge

FERRARI CHALLENGE

Creato dalla Ferrari nei primi anni ’90 il “Ferrari Challenge” è un campionato monomarca alla quale partecipano due tipologie di piloti. La prima raccoglie i clienti Ferrari al debutto assoluto in pista alla quale è destinata la “Coppa Shell”, mentre nella seconda si schierano i piloti con esperienza agonistica. A quest’ultimi è riservato il “Trofeo Pirelli” ovvero la categoria alla quale sono iscritti. Inoltre, questo tipo di campionato, oltre ad essere presente in Italia lo troviamo in Europa, Nord America e Asia-Pacifico. Il campionato si disputa nei circuiti di ogni paese citato, ma le gare finali vengono disputate in un’unica pista che comprende tutti i campionati di tutti i paesi.

Le macchine che han fatto e che tutt’ora fanno la storia di questo prestigioso campionato sono le seguenti:

Questo modello, che derivava dalla 348 TB, presentava modifiche limitate. Questi’ultime erano relative in particolare al motore la cui potenza era pari a 320 cv ovvero 20cv in più rispetto al modello base, un impianto di scarico modificato, gomme slick (lisce) da competizione ed in fine freni con prese di raffreddamento. Inoltre era dotata del kit di sicurezza comprensivo di roll bar e gabbia, cinture di sicurezza a sei punti, estintore, gancio di traino anteriore e posteriore e l’interruttore del circuito elettrico. Questa belva venne utilizzata all’esordio nel 1993 e concluse la sua carriera nel 1995.

Ferrari 348 Challenge

Ferrari 348 Challenge

Simile alla sorella maggiore, sopra riportata, anche la 355 derivava dal modello stradale. Anche in questo caso le modifiche erano limitate solamente allo scarico, al disco frizione e nei pneumatici slick. Per quanto riguarda il motore, in questo caso non subì cambiamenti rispetto a quello di serie.
Introdotta nella stagione 1995, affiancata dal modello precedente (348) solo in quell’anno, la 355 restò in pista fino al 2001.

Ferrari 355 Challenge

Nel 2000 la Ferrari con il modello 360 segna un punto di svolta nel campionato Ferrari Challenge.  Oltre a mantenere le caratteristiche del modello stradale, tante sono le modifiche fatte per implementare le prestazioni corsaiole di questa 8 cilindri da 400cv. In particolare il cambio elettroidraulico F1 che permette una cambiata più rapida rispetto allo standard manuale. Per capirci meglio 4 sono i secondi che impiega la 360 per arrivare a 100 km/h partendo da ferma e oltre i 295 km/h è la velocità massima dichiarata.
Il 2006 fu l’anno in cui smise di prendere parte al Ferrari challenge.

Ferrari 360 Challenge

Una volta preso il testimone dal modello precedente nel 2006 la 430, dopo numerosi test nel circuito di casa (Pista di Fiorano), si prepara al campionato Ferrari Challenge. Con la 430 Challenge la Ferrari butta in pista un vero mostro. La cavalleria aumenta rispetto al modello passato, ora si parla di 490CV. Le caratteristiche, rispetto al modello di serie, rimangono invariate per quanto riguarda il motore; mentre la collaborazione col reparto F1 migliora quello che è l’impianto frenante facendo debuttare la tecnologia carbo-ceramica.

Ferrari 430 Challenge

Ferrari 430 Challenge

Al Motor Show di Bologna del 2010, Ferrari presenta la versione Challenge derivante dall’allora nuovo modello 458 Italia, destinata all’omonimo trofeo dedicato ai clienti sportivi del Cavallino. 100 kg in meno alla bilancia ottenuti togliendo dalla vettura molti equipaggiamenti interni. La centralina con la mappatura modificata e gli scarichi aperti sono le uniche modifiche sotto l’aspetto motoristico.

Nel 2013 viene presentata la 458 Challenge Evoluzione, dove l’aggiunta di un alettone posteriore, uno splitter anteriore e un fondo vettura completamente ridisegnato rendono a questo bolide un aggiornamento aerodinamico davvero evoluto.

Ferrari 458 Challenge Evo

Ferrari 458 Challenge Evo

Ora questo è il futuro!

Ferrari 488 Challenge

Ferrari 488 Challenge

 

Alessandro

Fonte foto: Matteo Dario romano

Non ci sono ancora Commenti.

Lascia un Commento

Appassionato di auto fin da piccolo, ho sempre pensato che la staccata fosse la massima espressione della fusione tra la meccanica e il talento del pilota. Non importa trovarsi in tribuna a godersi lo spettacolo o essere protagonista al volante, in quel momento può arrivare Dio in terra…. Le mie orecchie e il mio cuore si concentrano sull’aggressiva melodia del Downshift.

Contattami

Link Utili

Privacy Policy

Cookie Policy

Contatti

DOWNSHIFT
di Alessandro Ganna

Strada XX Settembre, 25
43121 - Parma (PR)
Tel: 3477243402
Email: info@downshift.it